BSI protagonista della WinteRace 2107



BSI premia con un lingotto d’oro l’equipaggio che si aggiudicherà la V^ edizione della WinteRace!
Per il terzo anno consecutivo BSI, una delle più importanti banche di gestione patrimoniale in Svizzera e attiva a livello internazionale, sostiene la WinteRace in qualità di Main Sponsor.

Per l’edizione 2017 metterà in palio un lingotto d’oro da 100 grammi del valore di € 3.500 che verrà assegnato al primo equipaggio assoluto.

I “Vincitori” dovranno superare 72 prove cronometrate,  in quasi 400 km di percorso, suddivise in 60 con rilevamento a fotocellula e 4 prove di media con 12 rilevamenti in due giornate diurne venerdi 3 e sabato 4 marzo, nella splendida cornice delle Dolomiti, superando ben 7 passi innevati e ghiacciati.

Una competizione che si annuncia impegnativa per tutti coloro che ambiranno ad aggiudicarsi un premio importante!

CHIUDE LA QUARTA EDIZIONE DELLA WINTERACE

Sole e neve disegnano panorami meravigliosi incantando gli equipaggi della WinteRace.


Cortina d’Ampezzo, 8 marzo 2016 – Sono stati il sole e la neve i veri protagonisti dello scorso week end a Cortina durante la WinteRace. Il cielo terso di venerdì ha regalato agli equipaggi della manifestazione, provenienti da tutto il mondo, scorci stupendi. L'abbondante nevicata di sabato ha donato altrettante scenari da mille e una notte.

Cortina ha uno stile inconfondibile e la sua atmosfera, un po' glamour e un po' retrò, incanta sempre i suoi visitatori. La "Regina delle Dolomiti" ha un suo stile, unico, come quello degli sponsor dell'evento: Parmigiani Fleurier, BSI, private bank, e Centro Porsche Padova.

Tra gli ambiti premi messi in palio: il prezioso Tonda Métrographe della maison svizzera Parmigiani Fleurier andato al team vincitore e il lingotto d’oro di 100 grammi donato dalla BSI, al primo equipaggio classificato nelle prove di media.

Novità del 2016 è stato il 1st Porsche WinteRace, dedicato alla partecipazione di vetture monomarca (appartenenti sia alla categoria delle Sportive sia ai SUV). Le auto storiche (costruite dal 1977 al 1990) e quelle moderne (costruite dal 1991 ad oggi) sono partite in coda alla gara e hanno avuto una loro classifica dedicata.

Il vincitore si è aggiudicato un corso di guida “Porsche Warm up” da svolgersi entro il 2016 a scelta tra le date a calendario, con una vettura Porsche messa a disposizione dalla Porsche Driving Experience. Il premio è stato messo in palio dal Centro Porsche Padova.
Eventi, sfilate d’auto uniche e cene di gala, questo si è vissuto a Cortina lo scorso week end.

La competizione

Tanti i modelli rari che hanno sfilato sulla passerella di Corso Italia: dalle Porsche 356 e 911, tra cui anche la meravigliosa Carrera RS del 1973, Riley Nine Sport del 1936.  La vettura più "storica" è la Fiat 508 Coppa d'Oro del 1934, ma il pubblico ha ammirato anche le Jaguar XK 120 OTS del 1951 e 140 FHD del 1956.

A causa della neve e dei passi chiusi, è stato modificato il percorso della seconda tappa e alcune prove sono state cancellate, ma questo non ha tolto ai top driver la possibilità di esibire la propria abilità tanto da contendersi il primo posto a distanza di pochi centesimi l'uno dall'altro.

La prima giornata di gara ha permesso a tutti i partecipanti di godersi il paesaggio baciato dal sole; il pubblico, numeroso lungo tutto il percorso, ha ammirato e fotografato il passaggio delle auto. In fondo la gara di Cortina appartiene anche a loro, ne percepiscono sempre di più la bellezza e il respiro internazionale grazie agli equipaggi stranieri provenienti da paesi di tutto il mondo, dalla Svezia alla Germania, dall' Olanda al Lussemburgo, e ancora dal Principato di Monaco, Svizzera, Francia, Inghilterra e persino Argentina e Antigua.

I Vincitori

Sabato sera occhi puntati sui cartelloni del centro classifiche per conoscere i vincitori. Primo posto per  il più giovante top driver in gara, il siciliano Margiotta che con il suo navigatore Perno su Volvo Pv 544 del 1965 della Scuderia Volvo Club è il vincitore assoluto della WinteRace 2016. Secondi, con solo 12 penalità di differenza, i concorrenti Canè-Galliani su Lancia Aprilia del 1938 della scuderia Loro Piana Classic e a soli 8 penalità, i compagni di scuderia  Aghem-Conti su Lancia Fulvia Coupè del 1965.

A causa di un guasto, non ce l'hanno fatta i vincitori della seconda e terza edizione, il team Fontanella-Covelli del Classic Team Eberhard.

Himara Bottini e Laura Ciarallo su Porsche 911 T del 1966 si sono aggiudicate la "Coppa delle Dame" .

E' tedesco il primo classificato tra gli equipaggi stranieri: sono Nowak-Nowak su Porsche 911 Targa del 1971.

La miglior scuderia è risultata la Loro Piana Classic.

Primo Classificato del 1st Porsche WinteRace, sono gli argentini Gache-Schojet su Porsche Cayman del 2016.

Le premiazioni si sono tenute sabato sera durante la cena di gala all'Hotel Ancora****.

Giù il sipario dunque sulla 4a edizione della WinteRace, appuntamento di regolarità classica, “Super Classica” ACISPORT che è stata organizzata da Alte Sfere e patrocinata dal Senato della Repubblica, oltre a quello del Comune di Cortina d’Ampezzo, di Dobbiaco, della città austriaca di Lienz e dell’Automobile Club di Treviso.

La WinteRace fa parte del Campionato Internazionale "Grand'Eventi 2016" riservato ai concorrenti delle più importanti manifestazioni di regolarità per auto storiche al mondo. Questo campionato si prefigge di individuare e premiare i migliori equipaggi tra tutti quelli partecipanti alle 12 manifestazioni di regolarità per auto storiche costituenti i "Grand'Eventi 2016": Winter Marathon, WinteRace, Rally  De Las Bodegas, Terre di Canossa, La Gran Carrera, Targa Florio Classic, 1000 Miglia, Coppa D'Oro delle Dolomiti, Rally De La Montana, Gran Premio Nuvolari, La Festa Mille Miglia, 1000 Millas Sport.

Una festa che si è conclusa con i complimenti di tutti, equipaggi e sponsor, per l’organizzazione. Commossa naturalmente Rossella Labate, Presidente del Comitato Organizzatore, con Stefano Sangalli vere anime dell’evento.

Appuntamento a tutti al 2017.

L’EQUIPAGGIO MARGIOTTA-PERNO SU VOLVO Pv 544 del 1965 VINCITORE DELLA WINTERACE 2016

Il primo premio al più giovane top driver in gara

Cortina d’Ampezzo, 5 marzo 2016: La neve caduta oggi ha "cristallizzato" i risultati della prima giornata di gara: il team Margiotta-Perno su Volvo Pv 544 del 1965 della Scuderia Volvo Club è il vincitore assoluto della WinteRace 2016, secondi con solo 12 penalità di differenza, i concorrenti Canè-Galliani su Lancia Aprilia del 1938 della scuderia Loro Piana Classic e a soli 8 penalità i compagni di scuderia  Aghem-Conti su Lancia Fulvia Coupè del 1965.

"Questa è stata un'edizione emozionante" commenta Rossella Labate, presidente del Comitato Organizzatore, "la prima tappa sotto un cielo azzurro e la seconda tappa, sotto la neve, hanno permesso ai nostri ospiti di ammirare il meraviglioso paesaggio dolomitico in tutte le sue sfaccettature; la neve di oggi ha messo alla prova le loro abilità, ma ciò che è emerso anche quest'anno è che la passione per le auto storiche e l'esclusività delle location scelte hanno reso un successo questa manifestazione."

Ai vincitori assoluti è andato l’ambito premio messo in palio dallo sponsor Parmigiani Fleurier: il Tonda Métrographe. Gianmaria Aghem e Rossella Conti si sono aggiudicati il primo posto nelle prove di media vincendo il prezioso lingotto d’oro di 100 grammi messo in palio dallo sponsor BSI, private bank.

E' tedesco il primo classificato tra gli equipaggi stranieri: sono Nowak-Nowak su Porsche 911 Targa del 1971.

La prima scuderia classificata è la  LORO PIANA Classic.

Nessuna sorpresa neppure per il 1° Classificato del 1st Porsche WinteRace, sono gli argentini Gache-Schojet su Porsche Cayman del 2016 che si sono aggiudicati un corso di guida “Porsche Warm up” da svolgersi entro il 2016 a scelta tra le date a calendario, con una vettura Porsche messa a disposizione dalla Porsche Driving Experience. Il premio è stato messo in palio dal Centro Porsche Padova.


Il sole illumina la prima tappa della Winterace regalando panorami suggestivi

Cortina d’Ampezzo, 4 marzo 2016: Al via questa mattina alle 8.30 da Corso Italia la quarta edizione della WinteRace. La prima sorpresa della giornata è che tutte le vetture "verificate e ammesse" sono partite, a differenza degli anni passati dove imprevisti dell'ultimo minuto hanno sempre impedito a qualcuno di disputare la gara.

Grazie alla splendida giornata, gli equipaggi più coraggiosi, in perfetta tenuta invernale, hanno attraversato valli e passi senza capotte, regalandosi l'emozione di ammirare panorami suggestivi e innevati.

Quella odierna è stata la tappa più impegnativa dal punto di vista agonistico: 22 le prove cronometrate e 5 quelle di media con 15 rilevamenti segreti.

Una sola la vettura ritirata a causa di un guasto tecnico: la Fiat 124 Sport Spider del 1967.

Le "meraviglie" storiche hanno incantato il pubblico al loro passaggio, soprattutto in Austria. Le vetture che hanno incuriosito di più sono state le "anteguerra" tra cui la Riley Nine Sport del 1936, le due Lancia Aprilia una del 1937 e una del 1938 e la Fiat 508 S Coppa Oro del 1934, "nonnina" della gara.

La tappa odierna, ha visto le auto dirigersi verso il Lago di Misurina, dove si sono svolte le prime prove cronometrate a cui è seguita, subito dopo, la prima prova di media. Le vetture si sono poi dirette verso il centro storico di Dobbiaco, dove c'è stato un controllo a timbro. Giunti in territorio austriaco i concorrenti hanno attraversato Sillian; ad Heinfels, presso la sede della Loacker, è stata organizzata una pausa caffè con un “dolcissimo” cadeaux offerto dalla mascotte aziendale. Dopo il break, ecco gli equipaggi impegnati nella seconda prova di media poco prima di Obertilliach. La gara è continuata poi verso Maria Luggau, Liesing, Sankt Jakob, Kötschach, Oberdrauburg per arrivare appunto nella storica piazza di Lienz dove c'è stata la sosta per il pranzo. La gara è ripartita alla volta di Bannberg (altra prova di media) Sankt Justina, e Sillian per terminare a Cortina. In Corso Italia, alle ore 17.00, le vetture sono state presentate dalla giornalista Savina Confaloni, speaker ufficiale della manifestazione. A chiudere la "sfilata", le vetture moderne della 1st Porsche WinteRace.

Tra i top driver favoriti ci sono i vincitori delle ultime due edizioni Fontanella-Covelli, su Porsche 356 A del 1955 che, nonostante un guasto alla gomma, hanno recuperato posizioni nell'arco della giornata, i pluripremiati Giuliano Canè e Lucia Galliani, su Lancia Aprilia del 1938 e il più giovane top driver in gara, Antonino Margiotta "navigato" da Bruno Perno, su Volvo PV 544 del 1965.

Seconda tappa modificata a causa della neve

La neve prevista per questa notte costringe la direzione gara e l'organizzazione a modificare la seconda tappa. La probabile chiusura dei passi Gardena, Valparola e Falzarego, costringono ad un "cambio di rotta" per il rientro a Cortina a partire da Varna. Le vetture passeranno nuovamente dalla Val Pusteria percorrendo Terento, Chienes e Dobbiaco.

WinteRace 2016: si scaldano i motori...d'epoca

WinteRace 2016: si scaldano i motori...d'epoca
Cortina d’Ampezzo 3,4,5 Marzo 2016
Domani le verifiche tecnico-sportive, venerdì la prima tappa

Partirà venerdì mattina alle 8.30 da Corso Italia la quarta edizione della WinteRace, la gara di Regolarità Classica, “Super Classica” ACI Sport, tra le più attese della stagione invernale.

Una gara che inorgoglisce gli organizzatori per l'importante affluenza di vetture provenienti da tutto il mondo: “Il fascino e la passione per le auto d’epoca emozionano da sempre uomini e donne di tutto il mondo", commenta Rossella Labate, presidente di Alte Sfere, società organizzatrice. “Siamo orgogliosi di avere un parterre di "gioielli d'altri tempi" che arrivano da oltre 10 paesi diversi."

Alcune curiosità di questa quarta edizione arrivano dai partecipanti: oltre ai 10 top driver che si contenderanno il titolo, ci saranno i porschisti Paolo Vallivero e Clarissa Camusso di 32 e 29 anni, l'equipaggio più giovane iscritto; all'evento prenderanno parte anche lo specialista di case automobilistiche Augustin Sabatié-Garat che dal 2012 fa parte di RM Sotheby's e che gareggerà con la sua Jaguar XK 120 OTS del 1951 e il collezionista di auto d’epoca Corrado Lopresto, conosciuto per la sua ricerca di auto con numero di telaio 0001 e vincitore di più di 200 premi e 50 "best in show"(la miglior auto fra tutte le categorie) che parteciperà invece con la sua Alfa Romeo 1750 Spider Veloce del 1957.

Novità dell'edizione 2016 è anche il “1st PORSCHE WINTERACE” dedicato all'iscrizione di vetture monomarca appartenenti sia alla categoria delle Sportive sia ai SUV. Le auto storiche (costruite dal 1977 al 1990) e quelle moderne (costruite dal 1991 ad oggi) partiranno in coda alla gara e avranno una loro classifica dedicata.

Domani si svolgeranno le verifiche tecniche e sportive presso il Cristallo Hotel Spa & Golf*****L, venerdì la tappa dedicata all'Austria.